Locri

L’Area Archeologica: A circa 3 km a sud dell'attuale centro abitato si sviluppa l'area archeologica di Locri Epizefiri, che riporta e preserva quasi integralmente la città antica. Essa era difesa da una cinta muraria di 7 km, in molti tratti ancora visibile. All'esterno delle mura si sviluppano le necropoli, mentre la maggior parte delle aree sacre sono disposte in prossimità della cinta.

santuari all'interno delle mura sono dotati di edifici templari monumentali e risalgono al periodo arcaico, mentre quelli situati immediatamente all'esterno presentano un aspetto meno monumentale, pur essendovi state rinvenute abbondanti offerte votive.

I santuari - Tra i templi rinvenuti, quello in migliori condizioni è il Santuario di Persefone, definito da Diodoro Siculo come "il più famoso tra i santuari dell'Italia meridionale".

L'importanza archeologica del santuario della Mannella consiste nell'eccezionale ricchezza dei depositi votivi: terrecotte figurate, frammenti di vasi, arule, pinakes(quadretti in terracotta decorati con scene a rilievo policrome), specchi e iscrizioni con dedica alla dea, si datano tra il VII e il II secolo a.C.

Locri

Informazioni

Tempo percorrenza:
53 Km - Circa 51min
Mappa Locri: 

Questo sito utilizza i cookies per garantirti una navigazione ottimale. I cookies sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, clicca su Cookies policy